Comunicato stampa

Federazione Italiana Minifootball

Partita d’esordio World Cup U21 Praga 2018

L’Italia batte per 3 ad 1 i pari età dell’Austria al termine di una partita tirata fisicamente ma, che non ha mai visto la nazionale azzurra correre particolari rischi. Una squadra quadrata, ben posizionata in campo e capace di sfruttare con grande cinismo le poche occasioni concesse dagli austriaci. Il C.T. Lovo ha impostato una partita molto tattica, con un pressing asfissiante portato già sul portiere avversario che si è trovato a dover giocare spesso palloni improponibili per i propri compagni. Il buon gioco corale dell’Italia poi ha prodotto diverse occasioni da rete non sfruttate, viceversa i due pali colpiti dall’Austria sono stati più frutto delle individualità che frutto di una manovra articolata.

Al minuto 8 del primo tempo l’Austria perde banalmente palla in uscita a ridosso della propria area di rigore. Sulla sfera si avventa come un falco Andreas Alberto Panarotto che da posizione centrale trafigge Wagner per il vantaggio Italia.
L’Austria si affida allora ad Edin Bijeljinac, alto e possente numero 9, che inizia a fare reparto da solo ed a provare giocate individuali.

Nel secondo tempo l’Austria parte a testa bassa per cercare di recuperare immediatamente il match, esponendosi però alle ripartenza Azzurre. L’Italia continua a pressare alta ed al 6 minuto Panarotto ne raccoglie i frutti, conquistando un ottimo pallone e lanciando in profondità Scordino che serve l’accorrente Duric che realizza il raddoppio.

Cala la tensione in casa Italia e, sull’unico errore difensivo di tutta la partita, un pallone vagante al limite dell’area di rigore consente ad Sahin di accorciare le distanze. Italia che allora si rimette a giocare e trova ancora con Duric il gol della tranquillità.

3 punti fondamentali per gli azzurrini, conquistati contro una squadra molto fisica e probabile sorpresa del torneo.

 

Ufficio Stampa
Giorgio Francesco Rovere